RASSEGNA STAMPA

Concerto “In memoriam” per ricordare i coristi scomparsi
Iniziativa del Coro Polifonico “G.P. Da Palestrina” di Cabras 


Il Coro Polifonico “G.P. Da Palestrina” di Cabras, diretto dal Maestro Giuseppe Erdas, sabato prossimo 25 marzo, alle 20, nella Pieve di Santa Maria Assunta a Cabras, terrà un concerto intitolato “IN MEMORIAM”, e proporrà il Requiem in do minore di Luigi Cherubini. “Il progetto”, spiega il vice presidente del Coro Cinzia Erdas, “è molto prezioso ai nostri occhi, poiché con questa meravigliosa pagina musicale vogliamo ricordare tutti i nostri coristi che nel corso dei 46 anni di attività della corale, sono venuti a mancare”. “Tra le note del Requim, un ricordo e insieme una preghiera per onorare la memoria e a memento di tutti quei cantori che dal 1971 sono passati tra le fila dei soprani contralti bassi e tenori, lasciando una traccia indelebile nei nostri cuori, nella storia del Coro G.P. Da Palestrina Di Cabras” e di tutta la comunità”, conclude Cinzia Erdas. “Per non dimenticare mai che la musica è bellezza, e affonda le sue radici nei territori dell’anima. Anima che mai muore e come la musica in eterno risuona finché qualcuno ne farà vibrare la memoria”.

Linkoristano - Giovedì 23 Marzo 2017

Musiche di Cherubini per ricordare i componenti del coro del passato


Si intitola “In memoriam”, il concerto per ricordare i componenti del coro che non ci sono più e che il Coro polifonico G. P. da Palestrina eseguirà sabato alle 20 nella pieve Santa Maria Assunta. La formazione diretta dal maestro Giuseppe Erdas, attuale vice direttore del Conservatorio di Cagliari, eseguirà uno dei brani polifonici più apprezzati del ricco repertorio del grande Luigi Cherubini: il Requiem in do minore. Il Coro, diretto da Giuseppe Erdas, sarà accompagnato al pianforte da Lorenzo Erdas. Scelta non casuale, quella ricaduta su uno dei più conosciuti brani di musica barocca, per un evento che, come scrive in una nota la vice presidente del Coro, Cinzia Erdas «un progetto molto prezioso ai nostri occhi, poiché con questa meravigliosa pagina musicale vogliamo ricordare tutti i nostri coristi che nel corso di 46 anni di attività corale sono venuti a mancare. Tra le note del requiem – si legge ancora – un ricordo e insieme una preghiera, per onorare la memoria e a memento di tutti quei cantori che dal 1971 sono passati  tra le fila dei soprani, contralti, bassi e tenori, lasciando una traccia indelebile nei nostri cuori, nella storia del Coro e di tutta la comunità». In 46 anni di attività, il coro polifonico “Giovanni Pierluigi Da Palestrina”, è diventato una delle formazioni canore fra le più apprezzate e conosciute anche oltre i confini isolani. Organizzatore di rassegne di livello internazionale, come “Note in Laguna”, ha al suo attivo la partecipazione ad un numero infinito di eventi, festival e concerti. La formazione ha collezionato tantissimi premi, come il concorso “Sos Cantos” e il XVIII concorso nazionale di canto corale sacro di Vallecorsa.

La Nuova Sardegna - Mercoledì 22 Marzo 2017

Il coro "Pierluigi da Palestrina" ha cantato il Natale della tradizione


CABRAS. Anche quest'anno, come da tradizione consolidata, il Coro Polifonico “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cabras ha proposto al pubblico la rassegna “Cantiamo il Natale”. Il ciclo di concerti natalizii è giunto ormai alla XX edizione e quest'anno si è articolato in in tre serate dedicate ai diversi generi musicali, dalla musica internazionale fino ai canti tradizionali della Sardegna e al magico suono delle launeddas. La Rassegna è iniziata qualche giorno prima di Natale quando, nel salone parrocchiale "Sacro Cuore di Gesù" di Cabras si sono esibite le sezioni Voci Bianche e Giovanile dell'associazione e il coro e l'orchestra del liceo musicale “Benedetto Croce” di Oristano. Nel secondo appuntamento è stato il  Coro Polifonico “G. P. da Palestrina”a esibirsi nella suggestiva intimità dell'antica Chiesa dello Spirito Santo di Cabras. Ospiti della serata sono stati il coro “Su Condaghe” di Bonarcado e i sonadoris della associazione aulturale musicale “Launeddas del Sinis” per una serata che ha soddisfatto l'interesse di tutti gli amanti della Musica colta e delle tradizioni musicali della Sardegna. La Rassegna si è conclusa martedì nella Chiesa di San Pietro apostolo di Solanas, con un concerto finale in cui i tre cori dell'associazione hanno rinnovato gli auguri di Buon Natale e augureranno un Felice 2017 a tutti i loro amici. Il coro polifonico "Giovanni Pierluigi da Palestrina" di Cabras è stato fondato il 2 luglio del 1971 dal maestro Giuseppe Erdas e ha iniziato la sua attività concertistica pochi anni dopo, affermandosi in breve tempo come una tra le più interessanti formazioni corali della Sardegna.

La Nuova Sardegna - Lunedì 29 Dicembre 2016

Un Natale pieno di musica


CABRAS. Anche quest'anno, come da tradizione consolidata, il Coro Polifonico “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cabras ha proposto la rassegna “Cantiamo il Natale”. Il ciclo di concerti natalizii, giunto ormai alla XX edizione, si è articolato in in tre serate dedicate ai diversi generi musicali, dalla musica internazionale fino ai canti tradizionali della Sardegna e al magico suono delle launeddas, la prima delle quali si è svolta il 20 con le Voci Bianche e Giovanile dell'Associazione e il Coro e l'Orchestra del Liceo Musicale “Benedetto Croce” di Oristano. Questa sera, alle 19, sarà la volta del Coro Polifonico “G. P. da Palestrina”, che si esibirà nell'antica Chiesa dello Spirito Santo di Cabras, e vedrà graditi ospiti il Coro “Su Condaghe” di Bonarcado e i sonadoris della Associazione Culturale Musicale “Launeddas del Sinis” per una serata dedicata agliamanti della Musica colta e delle tradizioni musicali della Sardegna. La Rassegna si concluderà quindi il 27 Dicembre alle 18.30 nella Chiesa di San Pietro Apostolo di Solanas, con un concerto finale in cui i tre cori rinnoveranno gli auguri di Buon Natale e augureranno un Felice 2017.

La Nuova Sardegna - Giovedì 22 Dicembre 2016

Domani cori in concerto a Cabras: Cantiamo il Natale
L'inizitiva dell'Ente Concerti di Oristano


Concerto “Cantiamo il Natale 2016”, nel Salone Parrocchiale della Chiesa del Sacro Cuore di Cabras, domani, martedì 20 dicembre,  alle  19. Organizza l’Ente Concerti “Alba Pani Passino”.  Prevista la partecipazione del Coro di voci bianche “G.P. da Palestrina” di Cabras, del Coro Giovanile “G.P. da Palestrina” di Cabras e di Coro e orchestra del Liceo Musicale “B. Croce” di Oristano.

Il concerto è organizzato dall’Ente Concerti “Alba Pani Passino” con la collaborazione del Coro “G.P. da Palestrina” di Cabras, con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione Banco di Sardegna, del Ministero per i Beni e le Attività culturali e Turismo.

www.linkoristano.it - Lunedì 19 Dicembre 2016

Cabras: concerto numero 500 per il coro polifonico "G.P. da Palestrina"


Grande festa per il coro polifonico "Giovanni Pierluigi da Palestrina" di Cabras diretto dal maestro Giuseppe Erdas. Per celebrare il concerto numero 500 la formazione si esibirà all'interno della chiesa di Santa Maria Assunta giovedì prossimo 14 luglio a partire dalle 21. Il coro, fondato nel 1971, da oltre quarant'anni partecipa a numerosi concorsi e rassegne nazionali ed internazionali vincendo diversi premi sia in Italia che all'estero. Il repertorio comprende sia produzioni classiche che della tradizione popolare, eseguite spesso con l'accompagnamento di organici strumentali. Del coro oggi fanno parte circa trenta coristi provenienti non solo da Cabras.

Sara Pinna - L'Unione Sarda.it

 Polifonica, cinquecento concerti per il coro Pierluigi da Palestrina


Giovedì alle 21 la Pieve S. Maria Vergine Assunta di Cabras ospiterà il concerto numero cinquecento del Coro Polifonico "Giovanni Pierluigi da Palestrina". Si tratta di un traguardo importante per la storica formazione diretta dal M° Giusepper Erdas, che proprio nella Parrocchiale di Santa Maria di Cabras ha moso i suoi primi passi oltre quarantacinque anni fa e che a questa Chiesa torna oggi in questa occasione particolare. Nato per volontà del M° erdas nel olco della tradizione corale cabrarese, infatti, il Coro "Palestrina" è dal 1980 anche Coro di Cappella della Parrocchia di Santa Maria, e con questo concerto intende rinnovare il suo legame con la sua chiesa e con tutta la comunità cittadina. Il conerto, inserito quale secondo evento nel tradizionale cartellone estivo "Note in Laguna", manifestazione giunta quest'anno alla ventiduesima edizione, rinnova ancora una volta il rapporto tra la Cittadina lagunare e la musica colta: il programma vedrà infatti il Coro eseguire brani di Giovanni Pierluigi da Palestrina, Antonio Vivaldi, Dietrich Buxtehude e Francesco Durante. Un repertorio inedito, estremamente complesso e raffinato ma di sicuro interesse. Oltre che dai solisti provenienti dalle fila della stessa Associazione, il Coro "Palestrina" sarà accompagnato nell'esecuzione da una piccola ensamble di validissimi strumentisti locali, per quella che si annuncia come un appuntamento da non mancare per tutti gli amanti della buona Musica. Oltre che dal punto di vista musicale, il Concerto Cinquecento del Coro "Palestrina" riveste un notevole significato dal punto di vista simbolico, perché si tratterà, di fatto, della prima esecuzione nella Pieve di Santa Maria dopo i recenti lavori che hanno interessato l'edificio.

 La Nuova Sardegna

Dettagli...

Cinquecento concerti per il Coro di Cabras. Giovedì sarà grande festa. La storica corale diretta dal Maestro erdas festeggia l'importante traguardo                   all'interno della rassegna "Note in Laguna"


Giovedì prossimo 14 luglio, alle 21, il Coro Polifonico “Giovanni Pierluigi da Palestrina” si esibisce nel cinquecentesimo concerto. Nella Chiesa di Santa Maria Vergine Assunta di Cabras la corale diretta dal Maestro Giuseppe Erdas, festeggia l’importante traguardo con un concerto per soli coro e orchestra d’archi. Si tratta di un traguardo molto importante per la storica Formazione cabrarese che proprio nella Parrocchiale di Santa Maria ha mosso i suoi primi passi oltre quarantacinque anni fa e che nella Chiesa torna in questa occasione particolare. Il concerto, inserito quale secondo evento nel cartellone estivo della rassegna “Note in Laguna”, rinnova ancora una volta il tradizionale rapporto tra la Cittadina lagunare e la musica colta. Il programma del concerto vedrà infatti il Coro eseguire musiche di Palestrina, Vivaldi, Buxtehude e Durante, accompagnato da solisti provenienti dalle stesse fila dell’Associazione e da un ensemble cameristico di eccellenti strumentisti. Quest’anno la prima serata della rassegna, che si è svolta martedì 5 Luglio nel piazzale del Museo Civico “Giovanni Marongiu” di Cabras, ha visto la partecipazione del Coro Voci Bianche e del Coro Giovanile “G.P. da Palestrina” di Cabras..

www.linkoristano.it

Cabras. Uno struggente concerto
Un Requiem in memoria di coristi e benefattori

Il filosofo greco Platone affermava che “la musica è una legge morale: essa dà un’anima all’universo, le ali al pensiero, uno slancio all’immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza e la vita a tutte le cose”. E quanta vita è stata vissuta, quanti ricordi, quanta musica da quel lontano 1971, anno in cui un giovane cabrarese che in quegli anni frequentava il Conservatorio di Cagliari, propose ad alcuni amici del Coro Parrocchiale della Pieve di Santa Maria Assunta di dar vita ad un Coro Polifonico che potesse abbracciare i differenti generi della musica vocale e che riuscisse ad emozionare e a parlare all’anima della gente. Sono trascorsi diversi anni ormai, tra concerti, concorsi e rassegne canore nazionali ed internazionali in Italia, Spagna, Germania e nella vicina Corsica: 46 anni di note, melodie ed emozioni in cui tante cose sono cambiate eccetto la grande passione per la musica che contraddistingue il M° Giuseppe Erdas e i coristi della Polifonica “Giovanni Pierluigi da Palestrina”. La vecchia sede di Via Arborea ha lasciato il posto a quella di Via Kennedy, accanto alla Chiesa di San Giuseppe e tanti volti che apparivano nelle foto in bianco e nero e in quelle a colori di alcuni anni fa oggi non si scorgono più tra le file dei soprani, dei contralti, dei bassi e dei tenori: alcuni sono andati via per scelta, altri hanno abbandonato questa vita, chiamati misteriosamente ad altro, al di là delle nuvole. Per questi ultimi, per i loro volti, per le loro vite, sabato 25 marzo nella Chiesa di Santa Maria Assunta a Cabras si è tenuto il concerto “In memoriam”, alla presenza dell’Arcivescovo  mons. Ignazio Sanna, del parroco mons. Bruno Zucca, del sindaco Cristiano Carrus e di tanti appassionati di musica accorsi all’evento canoro della cittadina lagunare. Una sola opera, eseguita magistralmente dal Coro Polifonico G. P. da Palestrina, il Requiem in Do minore a voci miste composto intorno al 1800 dal compositore italiano Luigi Cherubini: una commemorazione malinconica in onore di chi non c’è più, intrisa a tratti da estrema dolcezza a tratti da vigorosa sonorità. Nell’opera del compositore fiorentino, diretta dal M° Giuseppe Erdas, non compaiono mai voci soliste e la preghiera, in ogni parte del Requiem, non è mai personale, individualista: è una preghiera collettiva, in cui le parole vengono scandite e ripetute armoniosamente quasi ad infondere speranza, nella parte conclusiva del Requiem, nella gioia della resurrezione. “Quella di oggi è una serata importante. Per ricordare e onorare la memoria di tutti coloro che dal 1971 hanno fatto parte del coro polifonico G. P. da Palestrina e che, purtroppo, nel corso di questi anni sono venuti a mancare” afferma il Maestro Erdas “Cosa significa stare nel coro? Significa fare parte di un progetto, di un gruppo che ama fare musica e che vive di musica. E se unissimo come in un coro le nostre voci e le nostre energie anche nella vita di tutti i giorni, le cose andrebbero davvero meglio per tutti”. Perché è solo “facendo squadra”, unendo le voci e i pensieri, le passioni ed i progetti, collaborando insieme per un bene comune che gli uomini e le donne riusciranno a risolvere problemi, a dirimere conflitti, a superare le difficoltà di ogni giorno e ad apprezzare maggiormente la propria vita.

 Federica Deiala - L'Arborense - Giovedì 30 Marzo 2017